La tutela dei consumatori con Sismocell

I grandi supermercati e i loro clienti

Messa in sicurezza sismica dei prefabbricati e tutela dei consumatori: un concetto che riguarda in particolare le grandi organizzazioni per la vendita di beni di consumo. Qui la prevenzione sismica si allarga a una platea cui apparteniamo tutti, quella dei consumatori. I punti vendita: ipermercati e supermercati, vedono il passaggio sulle loro grandi-medie e ora anche piccole superfici di migliaia e migliaia di cittadini, per cui la loro protezione diventa un’esigenza primaria.

Altrettanto importante è salvaguardare i dipendenti, l’attività commerciale e il suo regolare svolgimento. E questo vale tanto più per questo tipo esercizi che forniscono un servizio essenziale ai loro clienti. Eseguire opere di riduzione del rischio sismico senza interrompere la “spesa” o essere di ostacolo agli approvvigionamenti diventa quindi necessario. Si esporta il concetto di tutela dei consumatori dalle garanzie sulla qualità dei prodotti, alla garanzia della loro incolumità nei luoghi di consumo e della continuità nelle vendite. 

I dispositivi antisismici Sismocell

Con l’applicazione dei dispositivi antisismici Sismocell in corrispondenza dei nodi di copertura, è possibile ridurre il rischio sismico degli edifici creando connessioni dissipative tra gli elementi prefabbricati. In caso di scosse, l’energia del terremoto si concentra sui dispositivi stessi, preservando gli elementi principali della struttura e garantendo che i danni siano minimi.

Questi aspetti evidenziano una delle principali caratteristiche di questi presidi di sicurezza: la riduzione dell’impatto economico, sia in fase di installazione, riducendo l’invasività degli interventi per continuare ad utilizzare le strutture; sia in caso di evento sismico, preservando le strutture dal danneggiamento.

Gli interventi con Sismocell

Le tecnologie Sismocell sono state impiegate con successo nella realizzazione di diversi interventi di miglioramento sismico in capannoni prefabbricati che ospitano supermercati e centri commerciali. Di seguito ecco alcuni esempi, in cui, per quanto riguarda i collegamenti tra elementi prefabbricati esistenti, sono stati realizzati:

  • collegamenti trave-pilastro mediante dispositivi a fusibile dissipativo Sismocell,
  • collegamenti elementi secondari di copertura,
  • sistemi anti-ribaltamento dei pannelli di tamponamento.

Centro commerciale Coop di Cento 

Ristrutturazione e miglioramento sismico di un edifico prefabbricato di 3600 mq con l’obiettivo di raggiungere un livello di sicurezza pari al 60 % di quello previsto per le nuove costruzioni; livello di riferimento, in base al disposto della legge regionale E.R. 122/2012.

Ristrutturazione smart coop Cento

Centro commerciale Coop a Rosignano Marittimo

Le opere sono state realizzate su una struttura con superficie di 3800 mq. Lo scopo: ristrutturazione e miglioramento sismico.

Centro commerciale Coop Rosignano

Centro Brico Io a Cento

Miglioramento sismico di un edificio prefabbricato di 1800 mq, con l’obiettivo di raggiungere un livello di sicurezza pari al 60% di quello previsto per le nuove costruzioni. Anche in questo caso per adempiere all’obbligo vigente in quest’area, prescritto dalla legge regionale E-R 122/2012.

Per l’esecuzione delle opere non è stato necessario interrompere l’attività lavorativa e di acquisto. Per il montaggio dei dispositivi Sismocell è stato sufficiente isolare le aree circostanti i pilastri.

Centro commerciale Brico Io - Cento

Sicurezza sismica diventa “smart” con Sismocell

Mettere in sicurezza in modo agile si può e con costi contenuti: un investimento sempre più necessario per la sicurezza delle persone e la salvaguardia del patrimonio aziendale.